Com.pack

Operativa dal 1990 inizialmente nelle regioni meridionali, Paterlegno Group è oggi una realtà imprenditoriale guidata dai 3 soci storici che nel tempo hanno distinto le attività di commercializzazione da quelle della logistica di ritorno e di puro trasporto.

Paterlegno si occupa di commercio di imballaggi in legno, prevalentemente pallet, nuovi e usati e di servizi anche a due importanti gestori internazionali di parchi pallet a noleggio. Questa attività, che occupa solo il 35% del volume d’affari di Paterlegno, punta a ridurre le inefficienze logistiche legate al pallet in affitto e in interscambio, come pure al recupero di efficienza (tramite il riutilizzo) di pallet non standard ma ancora utilizzabili e commerciabili (il restante 65%).

Dove nasce l’efficienza

Per aumentare il livello di servizio e garantire reali obiettivi di efficienza economica, è necessario disporre di piattaforme localizzate in maniera da coprire in modo omogeneo i principali flussi nazionali di merci pallettizzate. Oggi Paterlegno dispone di 6 punti di riferimento: in Basilicata, Abruzzo (2), Puglia, Toscana, Emilia-Romagna e Lombardia. Il secondo elemento strategico per il controllo dei costi del servizio e l’ottimizzazione dei carichi e dei tempi di ritiro e consegna è disporre di un parco autoveicoli moderni e in numero sufficiente e flessibile alle esigenze della rete: Patertrans srl è la seconda società del gruppo che gestisce logistica e trasporti tramite 35 autoveicoli commerciali pesanti di proprietà, scelti prevalentemente fra quelli a maggior efficienza energetica e minori emissioni.

Il terzo elemento che concorre ad elevare il valore dell’efficienza della rete del gruppo è la squadra di 30 autisti assunti per Patertrans e di circa 50 collaboratori fra magazzinieri, carrellisti e amministrativi che lavorano in Paterlegno. I 6 punti di riferimento consentono di coprire tutt’Italia ottimizzando le distanze e riducendo al minimo possibile il tragitto che i pallet recuperati (il 100% viene recuperato) devono fare per essere riutilizzati da nuovi utenti o nuove merci. Riduzione quindi di tempi, carburante, risorse economiche e rifiuti per la gestione degli imballaggi.