Riduzione volumetrica

La riduzione volumetrica avviene mediante il trituratore mobile o utilizzando direttamente il ragno o la benna.
Il trituratore mobile viene utilizzato per ridurre volumetricamente il materiale non riutilizzabile nell’impianto da inviare successivamente ai pannellifici, con Formulario di identificazione Rifiuti.
Il materiale ottenuto dalla triturazione viene posto provvisoriamente in cumuli sotto la tettoia e poi caricato in contenitori scarrabili per essere eventualmente stoccato nell’area di messa in riserva nel piazzale e poi essere conferito ad impianti esterni.
I cassoni scarrabili pieni sono posizionati nell’area di messa in riserva coperti con telo impermeabile in attesa del conferimento ad ulteriori impianti di recupero.
Il materiale può eventualmente essere cippato direttamente in cassone scarrabile mediante l’utilizzo del ragno o della benna.
Per le operazioni di approvvigionamento dell’impianto di triturazione e per il carico su mezzi idonei al trasporto del cippato (cassoni scarrabili a cielo aperto o semirimorchi furgonati a piano mobile), vengono utilizzati dei carrelli elevatori per l’approvvigionamento dell’impianto di triturazione e un carrello telescopico con benna voluminosa per il carico del cippato.